VACCINAZIONI DI MASSA, L’ASL PENSA AL PALAZZETTO DELLO SPORT

Prato Eleonora Barbieri 12 Aprile 2021 85 Nessun commento

image

Prende corpo l’ipotesi di trasformare il palazzetto dello sport di Maliseti (Estraforum) in un nuovo centro vaccinale oltre a quello allestito all’edificio 2 dell’ex Creaf. L’idea, già più volte lanciata sia dal sindaco Biffoni che da Fratelli d’Italia, oggi, 12 aprile, è stata messa sul piatto dalla Società della salute che l’ha proposta all’Asl Toscana Centro e alla Regione. La proposta è stata resa nota nel corso della seduta congiunta delle commissioni consiliari 5 (salute) e 4 (protezione civile) del Comune di Prato alla presenza dei vertici dell’azienda sanitaria, dell’assessore comunale Luigi Biancalani e della consigliera regionale Ilaria Bugetti. A esternarla è stata la dottoressa Laura Tattini, responsabile dei servizi sanitari territoriali e dell’Usca specificando che sarebbe “utile prevedere un nuovo hub. Stiamo pensando al palazzetto dello sport di Maliseti. Approfondiremo nei prossimi giorni la fattibilità di questa ipotesi”.
Di fronte agli evidenti limiti del centro vaccinale Creaf in termini di spazi interni, percorsi in entrata e in uscita non protetti ed esposti direttamente al traffico di via Galcianese, carenza di parcheggi e stretta convivenza con il cantiere che si trova nell’altra metà del Creaf, anche gli enti sanitari hanno dovuto ammettere che la struttura di via Galcianese non può reggere carichi maggiori di vaccinazioni quotidiane se, come sembra, sia in arrivo un numero cospicuo di dosi. In questi giorni non si sono registrate criticità particolari perchè questi spazi ospitano solo la vaccinazione Pfizer degli ultraottantenni da parte dei medici di medicina generale che tra l’altro viaggia ad alti ritmi con 12mila dosi complessive somministrate e che a breve dovrebbe terminare le prime dosi. La somministrazione Astrazeneca, come è noto, è infatti sospesa per mancanza di dosi da giovedì 8 aprile. A proposito di disponibilità di dosi.
Per questa settimana è stato annunciato l’arrivo in Italia di circa due milioni e duecentomila dosi di vaccino di cui Pfizer un milione e mezzo di dosi, 400mila di Moderna e, domani, 175.200 di AstraZeneca e 184.800 di Johnson & Johnson, il primo carico. Il presidente della Regione, Eugenio Giani, ha fatto sapere che “da questa settimana gli estremamente vulnerabili riceveranno anche le dosi Pfizer oltre a quelle Moderna già destinate. Appena arriveranno a metà settimana le nuove dosi di AstraZeneca e Johnson & Johnson, riapriremo anche il portale per la fascia 70-79 anni”. Il portale è aperto solo per la categoria degli estremamente vulnerabili, ma si possono prenotare solo coloro che si erano già iscritti sul portale prima del 19 marzo.
Ed è di fronte a queste rosee previsioni di disponibilità di dosi che è necessario non farsi trovare impreparati prevedendo un potenziamento dei centri vaccinali presenti sul territorio pratese che è molto popoloso. Basti pensare che la fascia di età tra i 60 e 79 anni è composta da circa 55mila persone.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate